Cambiare ROM Android (Leedroid su HTC Desire)

31 ott

post_leedroid

Continua la serie di articoli:

lo smartphone è mio e ci faccio quello che decido io ;)

Questa volta però, andiamo a installare sul nostro smartphone android una ROM completamente nuova! Stiamo parlando di Leedroid su HTC Desire, una ROM fresca fresca ma già molto promettente, a fianco delle storiche Cyanogen (e Cyanogenmod), OpenDesire e compagnia bella. Ma andiamo con ordine, so che vi starete tutti chiedendo la stessa cosa, ovvero:

Ma chi me lo fa fare di installare una custom ROM per Android?

Una doverosa premessa prima di cominciare: questo articolo è dedicato a tutti gli “androidi” che, per una ragione o per l’altra, si sono trovati a “rootare” lo smartphone, e che adesso si chiedono se c’è qualche modo di sfruttare al massimo il telefono, magari mediante un’ulteriore ottimizzazione di hardware e software.

Bene, direi che siete arrivati nel sito giusto ;)

Se per caso non avete ancora fatto il root vi ricordo che qui ne abbiamo già parlato in precedenza, e vi invito personalmente a leggervi l’articolo di Beta che parla di questo argomento (Unrevoked: root per Froyo)

Vediamo prima di cominciare quali sono i vantaggi che una custom ROM ci può dare:

  1. massimo controllo della batteria, decidi tu quanto spingere la CPU e quindi quanto far durare la vita del telefono
  2. customizzazione estrema, ovvero la possibilità di modificare il comportamento del sistema in tutti i suoi aspetti compresi quelli grafici e di notifica (con temi e quant’altro…)
  3. tonnellate di spazio libero sulla memoria interna!! avete capito bene, è la FINE dei problemi di spazio (A2SD+)
  4. rimozione completa degli ad dalle applicazioni che ne fanno uso grazie ad un file hosts customizzato, BASTA ADS!
  5. maggiore velocità, lo smartphone vola e decidete voi se overcloccare per i giochi e le app più spinte

Gli svantaggi ovviamente ci sono, ma, in pratica, sono molto remoti e direi improbabili. Saprete certamente già che c’è una piccola probabilità di brickare, ovvero mettere il telefono in uno stato di coma profondo…

…fortunatamente è difficile che ciò avvenga, perchè gli smartphone recenti sono fatti in modo da avere varie fasi di sicurezza e quindi per rompere tutto ci vuole una dose ABOMINEVOLE di sfiga !!

Vi invito comunque a procedere con cautela, noi de Landroide.it non ci prendiamo nessuna responsabilità se qualcosa dovesse andare storto, ma come al solito siamo a disposizione a darvi una mano se commentate questo articolo ;)

Ricordo a tutti che è MEGLIO COMPIERE TUTTE LE OPERAZIONI CHE SEGUONO A TELEFONO COMPLETAMENTE CARICO.

In due parole, non lasciate che questo timore blocchi i vostri tentativi di appropiarvi al massimo dello smartphone che avete comprato!!! Il root è un nostro diritto, e una ROM alternativa a quella stock è quasi un dovere ;)

Iniziamo bene: Nandroid backup

Ovviamente la prima cosa da fare per stare tranquilli è un bel backup di tutto il sistema. Parliamo di Nandroid backup, perchè una volta che siete root è possibile fare una vera e propria immagine del sistema e della memoria interna dello smartphone, se avete seguito la nostra guida avrete sicuramente installato clockworkmod recovery image, che è una immagine di recovery sostitutiva di quella presente di default sullo smartphone e permette molte nuove funzionalità.

Il nandroid backup è molto semplice, entrate in modalità recovery avviando il telefono tenendo premuto il tasto di “volume down” ovvero il meno del volume. Vi apparirà una schermata da cui è possibile scegliere tra le opzioni quella di RECOVERY, per navigare qui dovete usare i tasti del volume come su e giù e selezionate con il tasto power.

Una volta avviato il clockworkmod recovery navigate tra le opzioni (qui è tutto più samplice, con il trackball ottico che fa da movimento e da selettore) e scegliete la voce “backup and restore” e quindi “Backup”. Se per caso entrate nel menù sbagliato non preoccupatevi, il tasto back funziona anche qui ;).

Mi raccomando: prima di fare il backup assicuratevi sempre di avere lo spazio a sufficienza sulla vostra scheda di memoria SD, un nandroid backup completo occupa facilmente 576 mega, che poi è la dimensione complessiva della ROM interna. Il processo di backup impiega qualche minuto, in base anche alla velocità di scrittura della vostra microsd, ma non dovrebbe durare più di mezz’ora.

In questa fase comunque non abbiamo scritto nulla e quindi a meno di procedere a caso non si possono fare danni al telefono, e un backup è la migliore ancora di salvezza in caso qualcosa dovesse poi andare storto.

Se per caso non vi sentiste pronti a fare le operazioni manualmente, o se per caso volete un’ulteriore aiuto, vi consiglio di scaricarvi dal market la comodissima app ROM manager (disponibile qui) . Personalmente preferisco fare tutti gli step a mano, ma questo strumento è molto utile anche per compiere il prossimo passo ovvero…

A2SD+: partizioniamo la memory card

Dicevamo prima che uno dei vantaggi principali di una custom ROM è la possibilità di avere sempre libera la memoria interna del telefono, diversamente da quanto succede con la ROM stock del Desire. Lo strumento che permette questa magia si chiama A2SD+, ed è una semplice applicazione che convince il telefono che si stia installando le applicazioni sulla memoria interna quando invece queste stanno finendo in una partizione appposita della SD.

Una volta questo meccanismo era l’unico modo di installare le app su SD e di risparmiare spazio prezioso in ROM interna, oggi Android (con Froyo) si è evoluto e permette di spostare le app su SD quando gli sviluppatori prevedono questa possibilità. Personalmente ritengo che questa funzionalità lasci abbastanza a desiderare, infatti non tutte le applicazioni prevedono questo spostamento, inoltre in molti casi si finisce per occupare lo stesso una buona fetta di memoria interna per via di parti di applicazione che non si possono muovere.

Leedroid è di fatto disponibile in due versioni, la versione A2SD+ che è quella che vi consiglio di installare, perchè risolve tutti i problemi di spazio, e una versione con App2SD di Froyo, pulita e aderente agli standard Android, ma secondo me meno riuscita.

Il requisito necessario all’installazione di Leedroid con A2SD+ è che la memory card che impieghiamo sia partizionata nel modo giusto, proprio per permettere al sistema di installare le app su SD dobbiamo creare una partizione apposita!

Il partizionamento che ci serve è (supponendo di avere una microSD da 16gb):

  • prima partizione: tutto lo spazio disponibile meno 512 MB -> partizione FAT32 per i dati
  • seconda partizione: 512 MB -> partizione EXT3 per le applicazioni su SD

E’ possibile anche utilizzare EXT4 ma è di fatto sconsigliato, anche se supportato) perchè per incrementare le performance questo file system effettua le operazioni su memory card in un modo che alla lunga potrebbe risultare dannoso per la memoria stessa… quindi fatelo a vostro rischio e pericolo! (e nel caso fate backup spesso ;) )

Per fare il partizionamento meglio avere una microSD nuova e pulita, dopodichè potete utilizzare il tool che preferite, come l’ottimo Acronis disk director suite (disponibile a pagamento qui) oppure il gratuito (e buono) GParted, disponibile come live CD qui.

L’alternativa per fare tutto dal telefono c’è e si chiama ancora una volta ROM manager!

Installata l’app scegliete “Partition SD card” e al resto pensa tutto lei!

Scegliete come già detto 512mb come partizione EXT3 e 0mb per la partizione di swap (non ci serve, non la vogliamo!)

Può darsi che ROM manager non riconosca che il clockworkmod è già installato sul telefono, e che ne propongo una nuova installazione, assecondatelo e il gioco è fatto, vi faccio notare che per il partizionamento automatico è necessario comunque riavviare il telefono.

Ricapitoliamo dunque i passi considerando di avere a disposizione una memory card vecchia e una nuova partizionata:

  1. Salvate il contenuto della vecchia memory card sul vostro PC o Mac in una cartella copiandolo dal telefono o tramite reader usb, copiate tutto inclusi eventuali folder nascosti e, naturalmente, il nandroid backup del punto precedente!
  2. Partizionate la nuova memory card da soli o con l’aiuto del ROM manager
  3. Copiate il contenuto della cartella salvata sul computer nella partizione FAT32 che avete creato sulla nuova microSD

Bene! A questo punto siamo pronti per andare ad installare Leedroid dalla nuova SD! Tenetevi forte perchè ora si parte per la destinazione finale…

Leedroid – Flashare la nuova ROM

A questo punto per procedere dovete visitare il minisito di Leedroid, che  è molto carino e ricco di informazioni, e dovete procurarvi un po’ di file necessari all’aggiornamento:

http://leedroid.protogenlabs.com/

Per cominciare controllate nella sezione ROM del sito di avere sul vostro smartphone una versione del firmware radio supportata, al momento in cui scrivo sono:

  • 32.43.00.32U_5.09.00.20.zip
  • 32.44.00.32U_5.09.05.30_2.zip
  • 32.46.00.32U_5.10.05.17_2.zip
  • 32.47.00.32U_5.10.05.23.zip
  • 32.48.00.32U_5.11.05.14.zip

Ma vi consiglio sempre di controllare qui per eventuali aggiornamenti.

Vi faccio presente che tutti i file di cui avete bisogno sono disponibili sulla dropbox di Leedroid, per evitare costi spropositati di banda, e che dropbox è un servizio stupendo che vi consiglio caldamente!

Bene, ora scaricate la versione di Leedroid che più vi piace (quella A2SD+ se seguite il mio consiglio, al momento in cui scrivo si tratta della LeeDrOiD_V2.2e_A2SD.zip) e copiatela sulla SD partizionata nella directory principale della partizione FAT32.

Attenzione, è molto importante a questo punto rinominare il file in questo modo:

LeeDrOiD_V2.2e_A2SD.zi -> update.zip

il nome update.zip infatti, è l’unico riconosciuto dal clockworkmod per il flashing, per cui è necessario rinominarlo per permettere alla recovery image di installare la nuova ROM !

Una volta rinominato il file ci siamo quasi, riavviate il telefono con il volume down premuto e selezionate ancora una volta RECOVERY per entrare nel clockworkmod.

A questo punto selezionate dal menù tramite trackball ottico la voce “apply sdcard:update.zip” e selezionate YES dalle varie voci, il programma avvisa che non ci sarà UNDO, ma voi andate tranquilli !

Seguiranno una serie di operazioni e di reboot assolutamente “normali” in fase di flashing, non preoccupatevi a meno che non riceviate un qualche strano errore, e in ogni caso non andate in panico, attendete che tutto si completi o perlomeno che la situazione si stabilizzi prima di fare qualsiasi azione!

Se tutto va bene (lo darei probabile al 99% se avete seguito la nostra guida ;) ) ce l’avete fatta! Welcome to…

Leedroid – Il primo boot

La sequenza di boot di Leedroid è veramente geniale secondo me, al punto che ve l’ho registrata perchè la vediate anche voi prima di partire con l’aggiornamento, i miei vivissimi complimenti agli sviluppatori e “cuochi” di questa bella ROM:

please install flash

Vediamo quindi il primo impatto con Leedroid, il boot non è particolarmente veloce (anzi, sembra più lento di quello della stock Froyo, ma tant’è…) ma una volta entrati nel sistema una bella sorpresa: tutte le applicazioni che avete precedentemente installato sul vostro desire sono ancora li! Non c’è bisogno di rifare nulla, e questo è il bello di utilizzare una ROM basata su Froyo come appunto la stock del Desire (se acquistato in tempi recenti).

Inoltre si nota subito che l’interfaccia appare più veloce e responsiva! Insomma, non è proprio come passare da Eclair a Froyo ma è comunque un salto percepibile, e comunque una gradita sorpresa!

A questo punto vi consiglio, per completare l’installazione, di procurarvi un’app davvero imprescindibile, disponibile sul market a pagamento (qui a 1.99 $ veramente ben spesi!), stiamo parlando di SetCPU, che poi sarebbe l’app che vi permette di fare over / under clocking dinamico della CPU con Leedroid.

In passato l’applicazione era inclusa nella ROM ma poi in seguito alla richiesta del developer è stata rimossa e va installata separatamente, vi consiglio di acquistarla se potete, ma nel caso foste membri registrati di XDA ve la potete procurare gratuitamente in questo thread:

http://forum.xda-developers.com/showthread.php?t=505419

Per cui scegliete voi!

Oltre alle app che vi siete installati in precedenza noterete che Leedroid ne aggiunge qualcuna delle sue, come Adfree che vi consente di togliere i banner nelle app che ne fanno uso, e Titanium Backup, oltre a un launcher diverso da quello di Sense… tutte belle cose!

Non male come upgrade, vero? Ma Leedroid non finisce qui: se andate in Settings -> SD & phone storage noterete che la memoria interna ha un sacco di spazio a disposizione (65 mega per chi scrive, ma anche di più in genere), ma soprattutto che questo spazio diminuisce davvero lentamente quando si installano le applicazioni dal market. Vi consiglio per ragioni di consistenza di spostare tutte le app sulla memoria del telefono in modo da utilizzare al meglio la partizione EXT3 sulla microSD e non avere problemi legati alla separazione delle app su partizioni diverse.

A questo punto vi ringrazio di avere letto (e magari seguito) questa guida e vi invito, come sempre, a mandarci i vostri commenti, opinioni o, perchè no, anche eventuali richieste di aiuto se ne avete, qui se possiamo dare una mano non diciamo mai di no ;)

A presto!

Alfa.

p.s.: iscriviti ai nostri articoli via email! L’Androide.it non spamma!


 

24 Risposte a “Cambiare ROM Android (Leedroid su HTC Desire)”

  1. La zia ila 09. nov, 2010 alle 12:40 #

    ciao! sono arrivata nel punto della guida in cui devo rinominare la rom con update.zip…l’ho fatto e l’ho messa nella sd card. Ho usato rom manager per fare la partizione come descritto…ma non mi sembra sia cambiato molto al riavvio :/
    in ogni caso ho provato varie volte sia con rom manager che andando manualmente nella recovery ad installare la rom ma mi dà sempre un messaggio di errore…o dice installation aborted oppure appare l’icona del telefono con un punto interrogativo…qualche consiglio?

    • Alfa 09. nov, 2010 alle 12:53 #

      Ciao Ilaria,

      dove l’hai messa la rom esattamente? deve essere nella root della scheda microSD e avere nome update.zip (minuscolo, ma già lo sai), controlla e poi fai un altro tentativo con clockwork recovery e dovrebbe andare… poi fammi sapere ;)

      Alfa.

    • Alfa 09. nov, 2010 alle 12:54 #

      Intanto che ci sei ti conviene anche controllare le partizioni dal tuo desktop, hai un lettore di SD ? puoi usare GParted allo scopo… cmq mi sembra indipendente dal non aggiornamento della ROM…

      fammi sapere!

      Alfa.

      • La zia ila 09. nov, 2010 alle 16:37 #

        Grazie dei consigli :) rinominando il file sono riuscita a farlo riconoscere e installare! la partizione che avevo tentato di fare prima però non credo sia andata a buon fine…perchè esplorando la sd dal pc c’erano ancora tutte le cartelle e non sembrava nemmeno che si fosse formattata…ora il problema è che dopo aver installato la rom ho riavviato il telefono ma è da una ventina di minuti che non ne vuole sapere di avviarsi…continua ad arrivare alla schermata bianca HTC ma si auto-riavvia poco dopo! mi sa che non è normale :(

        • La zia ila 10. nov, 2010 alle 00:54 #

          Bene sono riuscita a risolvere :)
          in pratica non avevo la versione giusta del firmware (credo sia questo) poichè l’avevo aggiornato ad android 2.2, mentre serviva riportarlo alla versione precedente…l’ho fatto una volta ma a quanto pare non era bastato ed ho dovuto installare la rom originale del desire trovata in rete per poterlo riportare proprio all’origine :D
          grazie comunque del supporto :)

          • Alfa 13. nov, 2010 alle 12:31 #

            Mi fa molto piacere che tu abbia risolto, come ti trovi con Leedroid ? io la ADORO :)

            benvenuta tra noi Leedroidi ;)

            Alfa.

  2. Simone 19. nov, 2010 alle 19:42 #

    Ciao! Mi stavo apprestando a installare anche io leedroid. Avevo un dubbio però. Io al momento ho una SD da 2 Gb, ma voglio prendermene una da 16 Gb. Se installo la ROM ora con la scheda da 2 Gb poi ho dei problemi quando cambio con quella da 16 Gb? Devo creare le stesse partizioni anche su quella nuova e copiare tutto il contenuto di quella precedente? Basta fare questo?
    Grazie.
    Ciao!

    • Alfa 19. nov, 2010 alle 20:02 #

      Ciao Simone!

      Dunque, con una SD da 2GB fai tutto ma non è il massimo, perchè ti basta un nandroid backup e la riempi!!! Inoltre il fattore più critico considerati A2SD+ e le app su SD è costituito dalla velocità della scheda stessa.

      Per cui ti consiglio una SD da 16GB come pensavi e almeno Class4 per avere un minimo di performance.

      Io ho preso una Kingston ed è una SCHEGGIA, figurati che mi è costata 25 € e VA COME UNA CLASS 10 da 100 € !!!

      Parlando di partizioni, fatti il backup della SD sul computer e poi procedi pure con il partizionamento, non avrai problemi al momento di migrare se farai semplicemente attenzione a replicare esattamente le partizioni anche su quella scheda. Attenzione che la partizione FAT32 poi la allargherai fino a riempire tutta la scheda… (quella EXT3 rimarrà invece identica).

      L’unico svantaggio è quello del tempo, installare tutto ora e poi migrare in un secondo tempo ti costerà un po’ di tempo che potresti risparmiare comprando subito la 16GB, ma quello lo lascio decidere a te!

      Grazie per averci letto e tienimi aggiornato sul tuo passaggio a Leedroid!

      Ciao!

      Alfa.

  3. frenklin89 25. nov, 2010 alle 20:35 #

    Salve ragazzi, ottima guida!da 10 giorni ho acquistato un desire fastweb con già una rom leedroid 2.2f.

    Ho acquistato una microsd 8gn classe 6 e l’ho partizionata seguendo la guida coma partizione ext3 ho messi 1 gb però e non 512mb come nella vecchia memory.

    poi ho messo tutto il contunuto della vecchia memory nella partizione fat32 e ho provato ad inserire la memory nel desire…partiva ma si bloccava all’ultima schermata quella dove sta critto “leedroid”. Ho povato ad andare in recovery e ho fatto questo pagssaggio “Una volta rinominato il file ci siamo quasi, riavviate il telefono con il volume down premuto e selezionate ancora una volta RECOVERY per entrare nel clockworkmod.

    A questo punto selezionate dal menù tramite trackball ottico la voce “apply sdcard:update.zip” e selezionate YES dalle varie voci, il programma avvisa che non ci sarà UNDO, ma voi andate tranquilli !”
    ma neinte si blocca sempre alla stessa scermata.

    Ho rimesso la vecchia microSd e si blocca di nuovo lì, cosa è successo secondo voi? e cosa mi consigliate di fare?

    • frenklin89 25. nov, 2010 alle 22:07 #

      sono riuscito a rimettere la vecchia micro SD ripristinando il backup. Ma possibile che non ci sia un modo per mettere la nuova sd e tenere la rom leedroid? che cosa ho sbagliato nei passaggi?forse la partizione ext3 che ho creato io da 1GB deve essere coma la vechia da 512mb?
      ma con il programma paragon Partition Manager Server versione 10.0 non riesco a mettere 512 di preciso perchè ha tipo una leva automatica per decidere la grandezza.

      • Alfa 26. nov, 2010 alle 10:25 #

        Ciao Frenklin89, credo proprio che il tuo problema stia li, cambiare la grandezza della partizione può aver causato “confusione” alla ROM quando si tratta di capire dove ha le applicazioni… Se con Partition Manager Server non ti fa decidere la grandezza della partizione puoi sempre farti un ghost della prima partizione della vecchia SD ed applicare quello alla nuova! poi per la FAT32 procedi come hai già fatto, ovvero ad esaurimento dello spazio e copiando la tua vecchia memory card.

        Se ti serve un buon tool di partizionamento cerca online di Gparted, è un live CD linux ed è molto completo!

        Fammi sapere se risolvi così!

        Alfa.

        • frenklin89 26. nov, 2010 alle 12:50 #

          Ciao Alfa,
          prima di tutto grazie della pronta risposta.

          Scusa sono un pò ignorante in materia, cosa significa “farti un ghost della prima partizione della vecchia SD”?
          Inoltre io ho scaricato gparted ma è un immagine da montare su dvd e non ho lettore cd/dvd. c’è la possibilità di installarlo con un eseguibile senza che sia iso?
          Quindi tu credi che sia proprio il fatto che ho cambiato la grandezza della partizione ad aver generato il problema?

          allora mi serve un programmino free per creare partizioni…hai altri da consigliarmi?

          Partition Manager Server è davvero ottimo ma non so perchè non faccia inserire manualmente la grandezza della partizione. O c’è un modo?

          • frenklin89 26. nov, 2010 alle 12:52 #

            ah dimenticavo, ho prima formattato tutto in FAT32 e poi creato un partizione ext3 da 1 gb. Nella schermata di Partition Manager Server mi usciva prima la partizione primaria in fat32 e poi la ext3… Ho sbagliato il procedimento per casono?Inoltre c’entra qualcosa se sia logica o no?

  4. frenklin89 27. nov, 2010 alle 12:46 #

    Alfa finalemnte ho risolto e sono riuscito a mettere la mia nuova MicroSD 8GB classe 6 nel desire tenendo i dati vecchi e la stessa rom Leedroid.
    Ho risolto avviando il mitico Gparted e ricreando la partizione ext3 identica o quasi(1mb in meno) a quella della vecchia microSD.
    Inizialmente non si avvia di nuovo, poi in recovery ho ripristinato il backup di sistema e non ho avuto problemi.
    Solo qualche rallentamento iniziale.

    Ma come faccio ad installare degli aggiormenti della leedroid?

    Ce l’ho da un mese, penso sia uscito qualche aggiornamento…
    Grazie di tutto e scusate se ho inquinato il vostro post.

    • Alfa 27. nov, 2010 alle 16:03 #

      Ciao Frenklin89!

      Mi fa piacere sapere che sei riuscito a risolvere il tuo problema. Gparted ti fa usare un cd perchè lo devi masterizzare, ma una volta che ce l’hai li non puoi più farne a meno, ed è GRATIS!

      Per installare gli aggiornamenti di Leedroid ti basta installare la ROM come se fosse nuova!

      Fai tutto tramite il solito metodo, ma prima di aggiornare ti consiglio di controllare sempre che la nuova versione abbia effettivamente qualche miglioria utile, altrimenti rischi solo di perdere tempo ;)

      Al momento l’ultima di Leedroid mi risulta la 2.2F:

      http://leedroid.protogenlabs.com/change-log/

      Figurati, nessun “inquinamento” anzi, sono contento di esserti utile!

      Continua a seguirci!

      Alfa.

  5. Mozartback 10. giu, 2011 alle 19:32 #

    Salve a tutti…………ho provato anche io a diventare ul leedroidiano ma ahimè dopo aver fatto tutto come da voi detto e fatto partire l’update tramite il recovery che sembra andare a buon fine al reboot del sistema logo htc e telefono bloccato lì……..devo aspettare un’eternità o non va? Ho trovato la versione rom del mio telefono 32.49.00.32U_5.11_05.27 e l’ho anche scaricata ma che devo fare?……..Aiutatemi….!!!!!!!! mille grazie….

  6. Antonio 10. giu, 2011 alle 19:42 #

    salve a tutti………..ho seguito tutto il procedimento ma una volta fatto l’update del leed 2.4 una volta che faccio il reboot parte la schermata htc e si blocca lì……la mia versione è 32.49.00.32U_5.11.05.27…….l’ho anche scaricata ma devo farci qualcosa?…..Aiutatemi…….!!!!!! Mille grazie……

    • silvio 18. gen, 2012 alle 22:32 #

      Ciao Anche a me capita la stessa cosa con la nuova leedroid 3.0.8.. è li fermo su HTC su fondo bianco e non va da nessuna parte…
      Ho seguito e riseguito passo passo la procedura (anche trovata altrove) e non comprendo cosa non funzioni..
      la mia verisone di radio è 32.49.00.32U_5.11.05.27 che è supportata dalla versione di leedroid..

  7. djhell 13. ago, 2011 alle 10:04 #

    Per prima cosa, grazie della guida :)
    Per seconda cosa un piccolo appunto. Dropbox sarà un servizio comodo ma se lo usate free, fate attenzione. Se leggete il contratto, c’è scritto che gli account free potrebbero essere cancellati in qualunque momento e senza preavviso e conseguentemente tutti i files. Io infatti ne sto ben lontano :) Ora mi scuserete ma procedo a installare leedroid :)

  8. Prof. Cortese 15. ott, 2011 alle 12:39 #

    Un saluto a tutti quelli del Forum, sono nuovo è ho uno Starlight HD comprato in Cina su Lightinbox.
    Sto provando a partizionare la scheda con Rom Manager, seguendo la vostra guida ma al momento del riavvio si pianta.
    Il cell ha la versione 2.2.1 di Android, quando scarico Clokworkmod mi chiede per quale modello, quale devo inserire, quale modello è compatibile con il mio? ho provato con vari modelli: HTC HD2, Desire ma niente da fare al riavvio si pianta.
    Saluti, è scusate per il post troppo lungo.
    Ha dimenticavo, ho i permessi di root, utilizzo UniversalAndroot_1.6.1.apk

  9. Mario 03. nov, 2011 alle 16:04 #

    Ragazzi io ho un desire bravo ho provato a mettere la leedroid ma niente da fare me la installa ma ho poca memoria rom.. ho bisogno di una guida migliore per caricare la rom leedroid (favolosa) sulla partizione ext e avere magari 2gb di memoria “interna”

Trackbacks and Pingbacks

  1. Tweets that mention Cambiare ROM Android (Leedroid su HTC Desire) | L'Androide -- Topsy.com - 31. ott, 2010

    [...] This post was mentioned on Twitter by Alessandro Casale, L'Androide Alfa. L'Androide Alfa said: buona domenica! scoprite come installare una custom ROM (#Leedroid) su HTC #Desire oggi! http://bit.ly/cGuafl [...]

  2. Twitter gratis per smartphone Android – parte 2 | L'Androide - 24. nov, 2010

    [...] 1.12 mb per un client twitter non è male, se avete problemi di spazio… (leggete qui [...]

  3. Cambiare ROM Android (Leedroid su HTC Desire) | Mondo Android - 07. dic, 2010

    [...] link Leave a Reply [...]

Lascia un Commento

Notificami via e-mail quando si aggiunge un nuovo commento alla discussione. Puoi anche iscriverti senza per forza commentare!